Main Sponsor

La Sportiva (w)
La Sportiva (w)

Sostenitori

ISAC
ISAC

Enti

Comune di Levone
Comune di Levone

Volontari

ASSOCIAZIONE AMICI DI PIAN AUDI
ASSOCIAZIONE AMICI DI PIAN AUDI

I run for Find the Cure

 


 

run for find the cureIl nostro divertimento sui sentieri ha dato vita al Trail del Monte Soglio coinvolgendo centinaia di appassionati che condividono il nostro sport e i nostri ideali.

Essendoci trovati con la possibilità di comunicare con un buon numero di persone vogliamo sfruttare questa occasione per lanciare a loro dei messaggi di sensibilizzazione all'aiuto umanitario.

Certamente il periodo di crisi economica che viviamo è in molti casi difficoltoso già per noi stessi ma a volte basta veramente poco per fare star meglio persone in condizioni decisamente più critiche delle nostre, a volte anche senza un materiale impegno economico, per esempio regalando le proprie scarpe in disuso.

I run for Find the Cure

Come già avvenuto gli anni passati:

2012: progetto "Forza Borghetto". Con il quale i nostri trailers hanno donato più di 800 euro per la costruzione di un asilo al comune alluvionato di Borghetto di Vara in Liguria a cui abbiamo aggiunto 500€ come ASD Monte Soglio Trail;

2013: abbiamo aderito al progetto di I Run For Find The Cure e raccolto 900€ dagli atleti più 500€ donati dall'ASD Monte Soglio Trail.  Il progetto, visto che il 2013 è stato l'anno Internazionale della Cooperazione per l'Acqua, è consistito nella costruzione di pozzi in alcune delle zone più aride del Africa, (Mali).

Anche quest'anno abbiamo indetto una raccolta fondi:

Chi si iscriverà al Trail del Monte Soglio 2014, al momento del pagamento, avrà quindi la possibilità di decidere se fare una donazione e nel caso di scegliere l'importo a partire da 1 euro. Anche chi non parteciperà sarà libero ovviamente di contribuire mettendosi in contatto con l'Organizzazione del TMS.

 


PROGETTO I RUN FOR FIND THE CURE 2014

Il progetto supportato da I run for FTC per l'anno 2014 è la costruzione di una Scuola Elementare a Msolwa Ujamaa, Tanzania
Obiettivo: 30.000€

Msolwa Ujamaa è un piccolo villaggio nel sud della Tanzania, situato al margine di una strada di terra rossa che da Ruhaha porta a Ifakara.

FIND THE CURE arriva a Msolwa nell’estate del 2008 insieme a Fr. Manoj, caro amico e missionario indiano deciso a dedicare gli anni della sua vita a una missione in Africa.

Grandi coltivazioni di canna da zucchero ai confini di una zona montuosa, e la richiesta di aiuto per l’educazione dei bambini della comunità.

Così subito nasce  il progetto di una scuola secondaria (scuole medie). Con le solite sfide di una zona dove materiali di costruzione e conoscenze edili non sono così facili da trovare, la scuola inizia il suo servizio, affiancata dopo due anni dal progetto di un ostello per accogliere i ragazzi che arrivano dai villaggi lontani.

Lo sguardo e il cuore attento di Fr. Manoj e le continue missioni di FTC, fanno crescere il progetto bene, nonostante il caro prezzo pagato da Manoj dopo l’attacco dei briganti e il danno alla mano destra da macete.

I ragazzi crescono e il maggior successo arriva con i primi esami di stato governativi dove il 100% degli studenti risulta idoneo e promosso (la media dei promossi agli esami di stato da scuole governative della zona è del 15%).

Così nel 2013 arriva la richiesta dagli abitanti di Msolwa Ujamaa di prenderci carico anche dei più piccolini con una scuola elementare dedicata, e come dire di no?

Subito si iniziano i lavori, e guarda caso arriva il CortoCircuito Solidale 2014, pronto a partire. Allora ancora di più la risposta è SI, il traguardo è 30.000 euro, ma abbiamo scoperto che questi atleti hanno gambe forti e un cuore grande.

 


CortoCircuito Solidale 2014

CORTOCIRCUITO SOLIDALE

[cor-to-cir-cùi-to] Connessione di un circuito elettrico che provoca un eccessivo passaggio di corrente

E’ proprio questo eccessivo passaggio di corrente e di energia che il CortoCircuito Solidale vuole convogliare in una direzione ben precisa: lo sport unito alla solidarietà, tanto da non riuscire più a distinguere la fine di uno e l’inizio dell’altro.

Ideato dal gruppo sportivo-umanitario I Run for Find The Cure, il CortoCircuito Solidale unisce gare caratterizzate da un forte spirito di solidarietà, che allineano le forze per realizzare un progetto umanitario scelto di anno in anno, proposto e seguito sul posto da medici e volontari Find The Cure. Ogni gara ORGANIZZATRICE del CCS contribuisce direttamente e concretamente al progetto umanitario e, di conseguenza, ogni atleta che decide di prendervi parte contribuisce alla sua realizzazione.

Per il 2014 tutte le forze sono allineate per la costruzione della nuova scuola elementare a Msolwa Ujamaa in Tanzania. 

> VAI ALLE GARE DEL CORTO CIRCUITO SOLIDALE <

Il CCS percorre regole nuove e differenti create per evidenziare l’aspetto fortemente solidale che risiede nei runners. Il punteggio e la classifica è fatta sui Km percorsi, un punto per ogni km percorso portando con sè, in modo visibile, il messaggio “I run for Find the Cure”. Il calendario gare unisce eventi ormai affermati ad eventi nascenti, gare di trail a gare su strada. Un piatto variopinto condito di tante iniziative che spingono l’atleta a correre e a correre per un motivo. Abbiamo pensato ad un CCS tendente all’infinito, perchè la solidarietà contagia!

Ogni atleta accumula punti CCS prendendo parte sia a “gare organizzatrici” sia a gare che non supportano in prima persona il progetto “I run”, purchè le corra “indossando” il messaggio “I run”.

Potrà farlo vestendo la nostra maglietta, un buff, un pantaloncino, un qualsiasi capo scelto dal sempre più vario e variopinto ed insieme sempre più accattivante materiale tecnico “I run”, potrà portare con sè anche solo un gadget: perchè non la tazza con la contagiosa scritta “Sii tu il cambiamento che vuoi vedere nel mondo“?  oppure scegliere un nuovo modo che lui stesso potrà inventare.

Per ottenere il punteggio in base ai KM percorsi sarà sufficiente mandare foto e km percorsi in autocertificazione collegandosi sul nostro sito, tale punteggio sarà maggiorato di 1, 3 o 5 punti bonus solidarietà in caso di ”gare organizzatrici“  ovvero “con alto tasso di solidarietà” in quando supportano in prima persona il progetto umanitario.

Il CortoCircuito Solidale è un’iniziativa creata per evidenziare l’aspetto fortemente solidale che risiede nei runners, per dare luce e colore  a quella voce sottile chiamata coraggio che permette a ognuno di noi di dire “domani proverò ancora” e di farsi portavoce del messaggio “io corro ma non scappo (o almeno ci provo).

> ISCRIVITI <

per tutte le info http://irunfor.findthecure.it/

 


 REGOLAMENTO:

 INTRODUZIONE

Lo scopo unico e fondamentale del CCS è diffondere un messaggio di solidarietà, condivisione e aiuto verso le popolazioni deboli e bisognose attraverso il mondo della corsa, sia trail che su strada, sia verso l’esterno – pubblico spettatore – sia verso l’interno –  gli atleti, testimoni in prima persone del messaggio.

La meta pratica del CCS è la raccolti di fondi interamente destinati a sostenere un progetto definito che per il 2014 sarà la scuola elementare di Msolwa Ujamaa, in Tanzania (2011: scuola elementare di Neednoor, India2012 pozzi di Baghan a Koliflo, Mali). E’ compito del CCS informare costantemente atleti e organizzatori sostenitori dell’avanzamento lavori e utilizzo dei fondi, con report e materiale fotografico.

Il CCS avrà inizio con la prima gara organizzatrice in calendario e si concluderà con l’ultima gara organizzatrice del calendario

> ELENCO GARE <

ISCRIZIONE

L’iscrizione al CCS 2014 è gratuita e volontaria con domanda di partecipazione da parte dell’atleta. Unico requisito richiesto è l’iscrizione al progetto I run for Find The Cure, per poter prendere visione e consapevolezza delle finalità e del messaggio che si andrà a portare.

L’iscrizione al Team I run for Find The Cure può essere fatta attraverso diverse modalità, tra cui gratuita, a seconda del desiderio dell’atleta e non va in conflitto in nessun modo con le propria società di appartenenza. I run for Find The Cure non è una società sportiva, è un gruppo di appartenenza legato al progetto sportivo-umanitario.

> ISCRIVITI <

CLASSIFICA

I punti classifica sono conteggiati sui Km percorsi dall’atleta con messaggio I run for FTC. Ogni Km percorso equivale a 1 punto (1 Km = 1 punto). Per il CCS non interessa il più forte o il più veloce, ma il più solidale, colui che porterà correndo per più Km possibili il messaggio di solidarietà. Per ottenere i punti Km bisogna indossare in maniera ben visibile il messaggio di solidarietà (maglia, giacca, buff, manicotti, pantaloni, etc) attraverso il colorato mondo del materiale da corsa I run for FTC.

Una volta dotati dell’abbigliamento per portare il messaggio di solidarietà accumulare punti è semplice: basta correre. Qualsiasi gara nazionale e internazionale che venga corsa indossando il messaggio “I run for Find The Cure” porta diritto ai punti. La registrazione dei km dovrà essere effettuata in autocertificazione entro 30 giorni dallo svolgimento della gara attraverso l’apposito form a breve disponibile su questo sito (previa registrazione), indicando nome della gara, n° di pettorale e km percorsi; eccezionalmente, in caso di problemi di tecnici e/o di oggettivi impedimenti, è possibile comunicare i km via mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Il comitato organizzatore si riserva la facoltà di effettuare controlli a campione per verificare l’effettiva partecipazione degli atleti alle gare. La dichiarazione mendace non imputabile in maniera evidente a errori materiali (sviste, errori di digitazione, etc.) comporterà la squalifica dell’atleta dal CCS e l’esclusione dal team “I run for Find The Cure”.

I punti accreditati verranno utilizzati per il conteggio classifica che sarà disponibile su http://irunfor.findthecure.it/classifica-ccs-2014/.


Progetto I Run For Find The Cure

PROGETTO I RUN FOR FIND THE CURE 2013

Il progetto supportato da I run for FTC per l'anno 2013 è la costruzione di pozzi in due villaggi di zone aride del Mali, il villaggio di Baghan e Koliflo.

Il preventivo è di 20.000 euro e comprende lo studio idrogeologico della zona, lo scavo nei suoi diversi tentativi (non sempre si riesce alla prima perforazione) e nelle sue diverse profondità (difficile stimare a che profondità si trova l'acqua). Inoltre comprende lo studio e l'analisi di laboratorio dell'acqua, la pompa e la manutenzione.

FIND THE CURE è arrivata in Mali nel 2012, sulla richiesta di aiuto di Diak, sindaco del villaggio di Kassarò per la ricostruzione della maternità, ormai decadente. L'inizio non è stato dei più facili, la prima missione è subito dovuta slittare di due mesi per il colpo di Stato e le tensioni interne dovute agli scontri tra i ribelli tuareg del MLNA e i ribelli di AQMI (Al Quaeda Maghreb islamici), scontri che hanno messo in ginocchio il Nord del paese.

Finalmente FTC riesce a scendere in Mali a Luglio 2012 per attività sanitaria e controllare avanzamento lavori della maternità. Una volta terminato questo progetto, viste le drammatiche condizioni di scarsità di acqua potabile, FIND THE CURE ha deciso di prendersi carico della costruzione di due pozzi con pompa ad immersione alimentata da pannelli solari nei villaggi di Kassarò e Nafadji Cora e di un altro pozzo, con pompa manuale a Boloukouroni.

Dato il grande successo nella realizzazione di questi 3 pozzi rilanciamo per il 2013 il nuovo progetto “acqua”.

Per raccontare meglio, qui di seguito un estratto del blog dell'ultima missione FTC in Mali:

Il retro di un pick up e 3 villaggi ci aspettano:
- Dadji
- Koliflo
- Baghan

Villaggi diversi tra di loro ma con lo stesso identico problema: la mancanza di acqua “buona”. Parte così il nostro tour pomeridiano tra sobbalzi inevitabili sul cassone del fuoristrada e braccia alzate al cielo per rispondere alle decine di saluti che riceviamo.

Il primo è Dadji, 300 abitanti. La prima impressione è che sia un villaggio che ha sete. È polveroso, grigio. Le pareti delle case sono crepate dal sole. Il capo villaggio ci spiega che da marzo si dividono in 2 gruppi, metà di loro va nei campi, l’altra metà si occupa di andare a recuperare l’acqua nel villaggio di Nafadji Coura che dista 4 Km.

Koliflo è il più vecchio villaggio del comune, risale a prima del 1440. Ha la scuola e 800 abitanti. Ha un pozzo scavato a mano. A Koliflo c’è un altissimo tasso di oncocercosi, ovvero la cecità dei fiumi, una malattia infettiva causata da parte di un parassita e che colpisce gli occhi. Lo stesso capo villaggio che ci riceve è cieco. È seduto fuori dalla sua capanna e sgrana le arachidi. Ci accoglie con un gran sorriso ed è contento di riceverci. Ci sediamo tutti in cerchio, sono presenti alcuni esponenti del consiglio comunale. Ognuno di loro parla e ci descrive la situazione del villaggio e l’importanza dell’acqua. Il capo villaggio conclude il nostro incontro dicendo che il suo sogno è quello di poter avere, prima di morire, un pozzo con acqua “buona” per gli abitanti del suo villaggio.

Il terzo villaggio è Baghan, 250 abitanti. Tra i 3 è forse quello messo peggio, un pozzo, scavato a mano, che per 6 mesi resta secco. Trovano l’acqua in una frazione a 1 Km e talvolta si riforniscono al fiume.

Le situazioni quindi che si possono trovare nei villaggi sono le seguenti:
- villaggio con pozzo scavato a mano con acqua “non buona” e che per 6 mesi si prosciuga
- villaggio con pozzo scavato a mano che da acqua tutto l’anno ma è acqua “non buona”
- villaggio con acqua “buona”, quindi con pompa, ma che per 6 mesi l’anno è secco.

Mai, come nel 2012, FTC ha sbattuto duramente il muso contro il problema acqua. Interi villaggi nella morsa della siccità, acqua non buona nei loro pozzi scavati a mano, malattie, malnutrizione.

I capovillaggi, diversi tra di loro ma con un'unica sola frase: l’acqua è vita.

Che ne dite di lavorarci insieme?

 


Gare Amiche

Val Varaita Trail
Val Varaita Trail

Siti Amici

SPORTDIMONTAGNA.COM
SPORTDIMONTAGNA.COM

Colonna sonora

Ascolta la colonna sonora del TMS:

Sostenitori e Sponsor

La Sportiva
La Sportiva

Online Shop

Trailmarket.com
Trailmarket.com

Volontari e Collaboratori

CAI Forno Canavese
CAI Forno Canavese

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.